+39 080.531.23.30

Search our Site

Ormai il marketing permea ogni aspetto del rapporto tra brand e consumatore e molti consumatori iniziato a essere "indifferenti" alle usuali tecniche di coinvolgimento.

Come possiamo, in modo unico e proattivo, raggiungere tutti quei potenziali clienti che il marketing tradizionale non riesce più a coinvolgere? 

Il marketing sensoriale è l'alternativa perfetta al marketing tradizionale.

Niente è nell’intelletto, che prima non sia stato nei sensi.
Tommaso d’Aquino

Cos'è il marketing sensoriale?

Il marketing sensoriale, noto anche come branding sensoriale, è una forma di marketing che si rivolge ai consumatori attraverso tutti e 5 i sensi.

Ogni senso è utilizzato per relazionarsi con i consumatori a livello emotivo.

In pratica, il marketing sensoriale, si concentra sulla creazione di contenuti che utilizzano i sensi della vista, del tatto, del suono, dell'olfatto e del gusto.

Il branding sensoriale o marketing multisensoriale sta dimostrando di essere un modo efficace per creare engagement catturando il pubblico e rendendo il marchio indimenticabile.

Ad alcune persone piace guardare le immagini, ad altre piace ascoltare l'audio, mentre altre sono attratte dal tatto o dall'olfatto.

Questi richiami sensoriali possono essere tutti utilizzati sia nel marketing di prodotti che in quello di servizi.

Perché il marketing dovrebbe utilizzare il marketing sensoriale?

Le nuove ricerche sul concetto di "cognizione incarnata" suggeriscono che le nostre sensazioni corporee aiutano a prendere decisioni senza la nostra consapevolezza cosciente.

Utilizzando il marketing sensoriale, i commercianti hanno l'opportunità di capitalizzare su questo campo altamente studiato. Impiegare l'uso di esperienze sensoriali multiple assicura una migliore connessione con i consumatori, in un mondo pieno di pubblicità e campagne di marketing visive e sonore di base.

Come si comunica con i clienti attraverso tutti i 5 sensi?

Ognuno dei 5 sensi gioca un ruolo chiave nella creazione di un'associazione emotiva.

Scopriamo l'importanza di ognuno dei 5 sensi - gusto, vista, tatto, olfatto e udito.

Gusto

Il gusto, importantissimo nel settore food, comprende 5 sensazioni - amaro, salato, dolce, acido e umami, ma per giudicare il gusto di un prodotto, utilizziamo anche gli altri 4 sensi.

Per incorporare il gusto nel marketing sensoriale, bisogna pensare fuori dagli schemi. Il campionamento è una tecnica di base, ampiamente utilizzata.

Per stimolare al meglio questo senso, è necessario far vivere al cliente un'esperienza.

In alcuni casi, non c’è bisogno di far degustare al cliente realmente qualcosa. Infatti, il gusto può essere stimolato raccontando una storia: attraverso uno storytelling efficace si può riportare alla memoria qualcosa di cui si conosce il gusto, come ad esempio il caffè, il cioccolato, una fragola, ecc.

L’importante è avere qualcosa da raccontare e riuscire a trasmetterla facendo rivivere emozioni, ricordi e  sensazioni.

Vista

La vista è il più stimolato dei 5 sensi nel marketing sensoriale.

I consumatori riconoscono facilmente i loghi e le combinazioni di colori dei nomi delle case.

Bisogna quindi superare le tradizionali tattiche visive.

Come marketer, possiamo anche incorporare la vista con i suoni, per creare un'esperienza emotiva duratura per i consumatori.

La tecnologia permette ai commercianti di utilizzare la tecnologia digitale per creare un'esperienza per i consumatori.

Nelle strategie di marketing sensoriale, quindi, bisogna comprendere come utilizzare al meglio questo senso che, sappiamo bene, richiede di essere coinvolto tramite diversi fattori: colori e luci, forme e dimensioni, packaging ed esposizione dei prodotti, sito web e campagne pubblicitarie.

Tatto

Un'esperienza tattile è il modo migliore per i consumatori di innamorarsi di un prodotto o servizio e la prima esperienza tattile che ha un cliente con un prodotto è generata dal packaging.

Il packaging, ha un ruolo fondamentale nell'esperienza di acquisto: non serve solo a proteggere il prodotto, ma anche a conferirgli un aspetto unico e distintivo (pensate, per esempio, al packaging cosmetico). La confezione deve risaltare non solo alla vista, ma anche al tatto. E' questo il motivo per cui bisogna particolare attenzione ai materiali utilizzati per presentare i nostri prodotti.

Le diverse superfici dei packaging (morbide, lisce, ruvide, vellutate, elastiche, ecc.) sono elementi tattili che contribuiscono a veicolare sensazioni di piacevolezza e comfort.

Da notare anche che alcuni materiali delle confezioni possono ricondurre alle stagioni. Se in inverno si adottano pacchetti in lana o in velluto, nella stagione estiva si preferirà una confezione con dei nastri in lino.

E' questo il motivo per cui

  • Dolce e Gabbana che ha creato delle confezioni in velluto per alcuni dei propri profumi.
  • Ralph Lauren attesta la sua appartenenza al settore luxury con l’inserimento di legno pregiato abbinato alla moquette spessa nei suoi punti vendita
  • la carta utilizzata per le brochure viene lavorata con diverse finiture ed effetti per crea un’esperienza sensoriale unica.



Udito

Il suono è ampiamente accettato in tutti i campi del marketing e può variare dai tradizionali jingle e slogan ai suoni d'autore e alla musica d'ambiente.

La ricerca mostra che la musica è usata per regolare le nostre emozioni. La variazione di tempi, volumi e tonalità può influenzare la percezione dei consumatori. Incorporare la musica nel marketing sensoriale aiuterà ad avere un'attivazione di marketing a tutto tondo.

Il marketing sensoriale ha la capacità di aumentare e intensificare le percezioni dei marchi.

Come esperti di marketing, abbiamo uno strumento eccellente a portata di mano. Una volta compreso come il marketing sensoriale può aiutare un brand, è possibile connettersi con i consumatori in contesti completamente nuovi.

Molte richerche hanno dimostrato che le persone spendono dal 2% al 10% in più se all’interno del punto vendita ascoltano musica che considerano piacevole.

Nel 1998 è stato effettuato un esperimento in un negozio di vini: la tipologia musica diffusa all'interno (musica francese o musica tedesca) è stata fatta rimanere costante per alcuni giorni e, alla fine dell'esperimento, si rilevò che le vendite di vino francese avevano subito un significativo incremento nei giorni in cui veniva trasmessa musica francese (stessa cosa per i vini tedeschi quando veniva trasmessa musica tedesca), ovvero l'incremento delle vendite avveniva quando la musica era associabile alla nazionalità del prodotto.

È stato infine rilevato che più il ritmo della musica diffusa è simile al nostro battito cardiaco e più noi ne saremo attratti. Questo dato spiega anche perché le musiche lente – con 65 a 75 battute al minuto – risultano più in sincronia con il battito medio di un cuore umano a riposo e producono un effetto migliore sulle vendite.

Olfatto

L’olfatto non è solo il senso che maggiormanete influenza lo stato emotivo del consumatore ma ha anche il vantaggio di essere strettamente connesso alla memoria: mentre la memoria visiba nel tempo tende a svanire velocemente, quella olfattiva dura molto più a lungo.

Gli odori e i profumi rendono il marchio riconoscibile e regalano al cliente un’esperienza piacevole in grado di aumentare la spinta all’acquisto (nei negozi) o far ricordare il brand nel momento del bisogno.

Avete mai notato che:

  • Molti negozi hanno l’usanza di spruzzare del profumo nelle borse per incrementare la percezione che siano prodotti di buona qualità.
  • Nescafe crea le sue confezioni in modo che rilascino una intensa nota di caffè all’apertura.
  • I punti vendita Samsung impiegano la fragranza di melone che ha effetti rilassanti
  • Nike diffonde nei suoi store una fragranza floreale molto specifica, scelta sulla base di alcune ricerche marketing interne che hanno evidenziato l’incremento delle vendite di prodotti percentualmente più costosi.

Come usare il marketing sensoriale per coinvolgere i consumatori?

Contatta Forme comunicazione e marketing e scopri cosa possiamo fare per aiutarti a creare un'esperienza sensoriale che guidi le connessioni emotive con il tuo marchio e trasformi i tuoi clienti in acquirenti!

Vuoi Implementare strategie marketing sensoriali vincenti?

Chiedici come fare Contattaci su WhatsApp

Articoli correlati

Cos'è il Marketing Olfattivo?
Cos'è il Marketing Olfattivo?
Marketing OLFATTIVO: una tendenza che ha fascino?
Marketing OLFATTIVO: una tendenza che ha fascino?
10 importanti metriche per l'eCommerce
10 importanti metriche per l'eCommerce
12 Bias Cognitivi che devi conoscere se ti occupi di e-commerce
12 Bias Cognitivi che devi conoscere se ti occupi di e-commerce
12 Statistiche di Emotional Marketing
12 Statistiche di Emotional Marketing
19 Strategie Marketing per far crescere velocemente il tuo Business
19 Strategie Marketing per far crescere velocemente il tuo Business

Dove Siamo

Siamo un'agenzia di Comunicazione & Marketing con sede a Bari.
Ideiamo e Implementiamo progetti di Comunicazione
Interna ed Esterna perseguendo il risultato atteso.
Formae98 srl Piazza Garibaldi, 63
70122 Bari (BA)
Italy
080.531.23.30
P.I. IT06727580729